Stabile / Immutato

Repubblica Dominicana

Religione

10.649.000Popolazione

48.671 Km2Superficie

Leggi il Rapporto
keyboard_arrow_down

homekeyboard_arrow_rightRepubblica Dominicana

Quadro giuridico relativo alla libertà religiosa ed effettiva applicazione

Il preambolo della Costituzione [1] invoca Dio e osserva che l’emblema nazionale include una Bibbia e una croce al centro. Il motto nazionale è «Dio, patria e libertà».

L’articolo 39 afferma che tutte le persone nascono libere e uguali, hanno diritto alla stessa protezione e trattamento e godono degli stessi diritti, libertà e opportunità, senza discriminazione basata, tra le altre cose, sul genere, sul colore, sulla religione o sull’opinione politica.

L’articolo 45 sostiene la libertà di coscienza e di culto, soggetta all’ordine pubblico.

I matrimoni religiosi devono avere – ai sensi dell’articolo 55 – effetti civili nei termini stabiliti dalla legge, fatte salve le disposizioni dei trattati internazionali.

Sebbene, in base alla Costituzione, lo Stato non sia confessionale, è in vigore un concordato, firmato con la Santa Sede nel 1954, che dichiara che la «religione cattolica [. . .] è la religione della Repubblica Dominicana e gode dei diritti e delle prerogative che ne derivano» [2].

Lo Stato riconosce la personalità giuridica internazionale della Santa Sede e di tutte le sue istituzioni e associazioni religiose. Garantisce alla Chiesa cattolica il libero e pieno esercizio del suo potere, della sua giurisdizione spirituale e dei suoi atti di culto gratuiti e pubblici.

Il governo riconosce gli effetti civili dei matrimoni celebrati secondo il diritto canonico e garantisce l’assistenza religiosa ai membri delle forze armate e facilita l’assistenza religiosa nelle scuole, negli ospedali e nelle carceri. Lo Stato assicura l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche, ad eccezione degli studenti i cui genitori ne richiedano l’esenzione.

La Costituzione afferma che, per essere riconosciuti dallo Stato e ottenere status giuridico, le organizzazioni religiose non cattoliche devono soddisfare determinati requisiti e seguire le procedure indicate dalla legge. Una volta soddisfatti questi requisiti, possono godere dello status di esenzione fiscale [3].

La legge sull’educazione generale sostiene la libertà di istruzione; le scuole private possono offrire educazione religiosa e / o morale in accordo con le loro visioni pedagogiche [4].

La legge n. 198-11 regola i termini e le condizioni in base ai quali saranno riconosciuti gli effetti civili dei matrimoni religiosi celebrati dalle Chiese non cattoliche [5].

Nel giugno 2016 è stata introdotta una legge [6] per garantire e proteggere la libertà di religione. La norma comprende una serie di disposizioni, tra cui l’obbligo per le entità religiose e le chiese di registrarsi, il divieto di qualsiasi tentativo di minare l’ordine pubblico, il rispetto delle altre fedi, il diritto di non essere soggetti a discriminazione a causa delle proprie convinzioni religiose, il diritto di osservare i giorni di festa e il giorno di riposo della propria religione e il diritto delle entità religiose di ottenere sussidi statali.

Secondo un sondaggio di Latinobarómetro, condotto all’inizio del 2018, il numero di cattolici è diminuito [7]. Nel 2013, oltre il 60 percento della popolazione ha dichiarato di appartenere a questa religione, mentre nel 2017 la percentuale è scesa al di sotto del 50 percento. Per i media, le cause principali del declino sono i recenti casi di omicidio e abusi commessi da membri del clero. Allo stesso modo, anche l’apprezzamento per il Papa come figura autorevole nella Chiesa si è ridotto, con una valutazione positiva di sei su una scala di 10 punti [8].

Incidenti

Nel settembre 2016, si è scatenata una polemica a seguito della pubblicazione di un articolo di opinione che accusava il nuovo capo della Direzione Generale delle Entrate interne (Dirección General de Impuestos Internos) di essere un nemico della comunità evangelica, perché aveva fatto implementare nuove procedure per l’ottenimento delle esenzioni fiscali [9]. Il nuovo direttore ha risposto respingendo le accuse e descrivendo i regolamenti esistenti al fine di spiegare la richiesta di precedenti in termini di applicazione dei regolamenti alle Chiese recentemente istituite [10].

Nel luglio 2017, la conduttrice transessuale Mía Cepeda è stata fotografata insieme al candidato presidenziale Luis Abinader. Il vescovo Víctor Masalles ha criticato la foto sui social media ed è stato accusato di discriminazione [11]

Nell’ottobre 2017, una corte ha intrapreso un’azione protettiva ai sensi della Costituzione contro una coppia di testimoni di Geova che si era rifiutata di consentire una trasfusione di sangue per la loro figlia neonata. La corte ha ordinato alla clinica di eseguire la trasfusione di sangue, citando la Costituzione ed altre leggi [12].

Prospettive per la libertà religiosa

Le prospettive per la libertà religiosa sono buone. Come nel periodo precedente, non sono stati segnalati casi di intolleranza. In questo senso, la situazione non è cambiata. Un certo interesse si è sviluppato nella società civile per gli incontri accademici sulla religione e in particolare sulla libertà religiosa. Alcune autorità governative hanno sottolineato il valore della libertà di religione e di non discriminazione in materia religiosa e hanno fatto espressamente dichiarazioni in tal senso. Ad esempio, il primo simposio [13] sulla libertà religiosa dei Caraibi si è tenuto a novembre 2017 presso l’Università Cattolica Pontificia Madre e Maestra (Pontificia Universidad Católica Madre y Maestra), di Santo Domingo, sul tema ‘Libertà religiosa e sviluppo economico’. Nel discorso di apertura, la vicepresidente dominicana Margarita Cedeño ha sottolineato l’importanza per i sistemi giuridici di riconoscere e garantire la libertà religiosa [14]. Altri esempi dell’atmosfera pluralista del Paese includono il primo simposio su scienza e religione organizzato nell’ottobre 2016 dalla Chiesa avventista del settimo giorno [15]. Nel giugno 2017 si è tenuto un incontro tra il Ministero del Turismo e la Fondazione (cattolica) Ramón Pané per coordinare le attività di promozione del turismo religioso [16].

Note / fonti

[1] Tutti i riferimenti alla Costituzione sono tratti dalla Costituzione della Repubblica Dominicana del 2015,constituteproject.org,
https://www.constituteproject.org/constitution/Dominican_Republic_2015.pdf?lang=en, (consultato il 21 aprile 2018).

[2] Concordato entre la Santa Sede y la República Dominicana de 1954 (Concordato tra la Santa Sede e la Repubblica Dominicana del 1954),
http://www.vatican.va/roman_curia/secretariat_state/archivio/documents/rc_seg-
st_19540616_concordato-dominicana_sp.html, (consultato l’8 marzo 2018).

[3] Articoli 12 e 35, ‘Ley 122-05 de Regulación y Fomento de las Asociaciones Sin Fines de Lucro’ (Legge 122-05 sulla regolamentazione e promozione delle associazioni non profit), Congresso Nazionale (Repubblica Dominicana), https://www.dgii.gov.do/legislacion/leyesTributarias/Documents/122-05.pdf,
(consultato l’8 marzo 2018).

[4] Art 4, s 24. ‘Ley 66-97 General de Educación’ (Legge quadro sull’educazione 66-97), Congresso
Nazionale (Repubblica Dominicana), https://www.dol.gov/ilab/submissions/pdf/20100408-12.pdf, (consultato l’8 marzo 2018).

[5] ‘Ley Nº198-11 que regula los matrimonios religiosos y sus efectos’, (Legge N. 187-11 che regola i
mtrimoni religiosi e i loro effetti), El Congreso Nacional (Repubblica Dominicana),
http://www.poderjudicial.gob.do/documentos/PDF/novedades/Novedad_Ley_198-11.pdf, (consultato l’8 marzo 2018).

[6] Mariela Mejía, ‘¿Cuáles prohibiciones contiene el proyecto de ley sobre libertad religiosa?’, Diario Libre, 3 luglio (tutti i nomi di altri mesi nei riferimenti sono in inglese) 2016,
https://www.diariolibre.com/noticias/cuales-prohibiciones-contiene-el-proyecto-de-ley-sobre-libertad-religiosa-FM4196979, (consultato il 7 marzo 2018).

[7] Kirsis Díaz, ‘Encuesta: dominicanos se alejan de la iglesia católica’, Diario Libre, 14 gennaio 2018, https://www.diariolibre.com/noticias/encuesta-dominicanos-se-alejan-de-la-iglesia-catolica-KM8970268, (consultato il 7 marzo 2018).

[8] ‘Valoración baja del papa Francisco en República Dominicana’, Diario Libre, 13 gennaio 2018,
https://www.diariolibre.com/noticias/valoracion-baja-del-papa-francisco-en-rd-LG8967683, (consultato il 7 marzo 2018).

[9] Carlos Peña, ‘Magín Díaz, enemigo de la comunidad evangélica’, Hoy digital, 3 settembre 2016,
http://hoy.com.do/magin-diaz-enemigo-de-la-comunidad-evangelica/, (consultato il 15 marzo 2018).

[10] ‘Director de la DGII niega esa entidad ponga trabas a comunidad evangélica’, Hoy digital, 9 settembre 2016, http://hoy.com.do/director-de-la-dgii-niega-esa-entidad-ponga-trabas-a-comunidad-evangelica/, (consultato il 15 marzo 2018).

[11] ‘VIDEO: Mía Cepeda responde al obispo Masalles tras críticas por foto con Luis Abidanier’, Diario Libre, 1 ° agosto 2017, https://www.diariolibre.com/revista/video-mia-cepeda-responde-al-obispo-masalles-tras-criticas-por-foto-con-luis-abinader-HN7780823, (consultato il 6 marzo 2018).

[12] ‘Tribunal ordena transfusión de sangre a recién nacida cuyos padres se oponían por religión’, Diario Libre, 5 ottobre 2017, https://www.diariolibre.com/noticias/justicia/tribunal-ordena-transfusion-de-sangre-a-recien-nacida-cuyos-padres-se-oponian-por-religion-MF8315482, consultato il 7 marzo 2018).

[13] ‘PUCMM Sede del Primer Simposio de Libertad Religiosa del Caribe’, Prensa PUCMM Pontificia Universidad Católica Madre y Maestra, 17 novembre 2018,
https://www.pucmm.edu.do/noticias/Lists/EntradasDeBlog/Post.aspx?List=0768e9cd-8ad1-4e02-b9e1- 3b0e25e9af01&ID=1120&Web=650fac3c-9eae-495c-bcad-1e5b9446bac8, (consultato il 6 marzo 2018).

[14] ‘Libertad Religiosa en RD y El Caribe’, Vanguardia del Pueblo, 18 novembre 2017,
http://vanguardiadelpueblo.do/2017/11/18/libertad-religiosa-en-rd-y-el-caribe/, (consultato il 7 marzo 2018).

[15] Víctor Gabriel Ramírez, ‘1er Simposio de Ciencia y Religión, Creación con un Creador’, Iglesia
Adventista del Séptimo Día Asociación Dominicana del Sureste, 10 ottobre 2016,
http://www.adventistassureste.org/noticias/1er-simposio-de-ciencia-y-religion-creacion-con-un-creador/, (consultato il 22 aprile 2018).

[16] ‘Libertad Religiosa en RD y El Caribe’, Vanguardia del Pueblo, 18 novembre 2017,
http://vanguardiadelpueblo.do/2017/11/18/libertad-religiosa-en-rd-y-el-caribe/, (consultato il 7 marzo 2018).

Riguardo a noi

Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACN) è una Fondazione pontificia, Nata nel 1947, ogni anno sostiene più di 6mila progetti in oltre 140 Paesi nel mondo. Attraverso tre pilastri – informazione, preghiera e azione – ACN aiuta i cristiani ovunque essi siano perseguitati, oppressi o in difficoltà.