Cattolici uccisi da islamisti durante la messa

homekeyboard_arrow_rightCASE STUDY keyboard_arrow_rightNIGERIA IT

NIGERIA
CASE STUDY

Aprile 2018

Due sacerdoti e 17 parrocchiani sono stati uccisi quando militanti islamici militanti fulani hanno fatto irruzione in una chiesa durante la messa nella diocesi di Makurdi, nella Middle Belt della Nigeria.

Padre Joseph Gor e padre Felix Tyolaha erano tra coloro che sono stati brutalmente uccisi quando alcuni pastori fulani hanno attaccato la chiesa di Sant’Ignazio di Ukpor-Mbalon nello stato di Benue, durante la messa mattutina.

L’attentato si colloca in un’ondata di attacchi da parte dei fulani. Durante il funerale delle vittime di Ukpor-Mbalon, celebrato il 22 maggio 2018, il governatore statale, Samuel Ortom, ha detto che 492 persone erano state uccise dai fulani nello Stato di Benue dall’inizio del 2018.

Sebbene alla radice degli scontri fra i pastori fulani e i contadini cristiani vi siano differenze etniche e dispute riguardanti il ​​pascolo dei bovini sui campi coltivati, la religione sembra essere diventata un fattore sempre più importante.

Padre Alexander Yeyock, parroco della chiesa di San Giovanni ad Asso, ha così dichiarato in seguito alle violenze commesse dai fulani durante la settimana di Pasqua del 2018, durante la quale due dei suoi fedeli sono stati uccisi: «L’attacco ha due dimensioni. La prima è il tentativo di islamizzare la comunità cristiana. La seconda dimensione è il desiderio dei fulani di rubare la nostra terra coltivata per farci pascolare il loro bestiame».

Il vescovo di Makurdi, monsignor Wilfred Chikpa Anagbe ha dichiarato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre: «Vi è un programma chiaro, un piano per islamizzare tutte le aree che sono attualmente prevalentemente cristiane della Middle Belt nigeriana».

I vescovi nigeriani hanno emesso una dichiarazione di forte condanna nei confronti degli attacchi da parte dei fulani e ancora una volta hanno invitato il governo federale a proteggere le vite dei nigeriani.

Fonti

Notizie di Aiuto alla Chiesa che Soffre (Regno Unito-Italia), 13 aprile 2018 e 21 maggio 2018, Governatore Samuel Orton, Conferenza episcopale cattolica della Nigeria, 26 aprile 2018

Riguardo a noi

Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACN) è una Fondazione pontificia, Nata nel 1947, ogni anno sostiene più di 6mila progetti in oltre 140 Paesi nel mondo. Attraverso tre pilastri – informazione, preghiera e azione – ACN aiuta i cristiani ovunque essi siano perseguitati, oppressi o in difficoltà.